Qui le più fragili mie foglie, eppure quelle che dureranno più a lungo,
Qui velo e celo i miei pensieri che non mi piace rivelare,
Eppure essi mi rivelano più di ogni altra mia poesia.



Walt Whitman

UnderConstruction



Quando ho mangiato bene mi informo sul destino degli altri.

(pagina CulinAria, che non è una roba porno, ve lo dico:)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

mercoledì 5 maggio 2010

tic tic tic....

.
.
.
.
.
.
.
.
.
tic
tic
tic
.
.
.
è una conta la pioggia.
.
conta
i respiri
corti
ridotti
dalla
malinconia.
.
.
tic tic tic
.
.
.
ritmo.
.
danza.
.
pensieri
che
cadono.
.
come chicchi di riso da un sacco bucato.
.
.
.
tic tic tictictic
.
.
tic.........tic...........tic...........
.
.
.
nenia.
.
rumore.
.
dondolio.
.
culla.
.
voglio
cadere
dentro
una
goccia...
.
.
.
.
.
.
.

Aria



......e che smetta anche...di piovere, dico.




foto: Lupen92





21 commenti:

  1. che palle, basta pioggia!
    :)))

    RispondiElimina
  2. Ah dici? E perchè mai? E' così dolce la pioggia, disseta la terra, veste di seta lucida le foglie, dà forza ai fiumi ... e rompe i c@@@@@@i :)))
    Ma la tua poesia no, la tua poesia è musica! Bacio tesoro!

    RispondiElimina
  3. ahahahahah! sì, così :)
    grazie tesoro, bellissima la musica! mi sembra giusto farla sentire a tutti :) bacio grande

    RispondiElimina
  4. Delizioso questo tic (senza quell'odioso tac)...
    ciao
    g

    RispondiElimina
  5. E' un post che mi ha colpito per la sua delicatezza!

    RispondiElimina
  6. ma ti leggi sì?!? meraviglia!!

    RispondiElimina
  7. Ho ascoltato le note d'un pianoforte andare
    ho chiuso gli occhi ed ho atteso..
    Non c'era pioggia tra le mie mani ne ali di sole a corregger la visione
    ma soltanto la leggerezza delle note
    che dolcemente passavano..

    RispondiElimina
  8. solo tu sai riuscire ad essere poetica anche parlando di questa pioggia maledetta!!
    perchè sei brava, anzi, bravissima. baci!

    RispondiElimina
  9. ...buonaNotte.. ;).... (tu sai..).. Mat.

    RispondiElimina
  10. a volte è meglio immergersi nella pioggia...
    ammetto che sia stata troppa...ma passerà, il sole c'è oltrelenuvole

    RispondiElimina
  11. Complimenti io penso che nessuno mai abbia descritto la pioggia in questo modo brava ....
    piacere Marianna

    RispondiElimina
  12. tic tic tic....il ritmo della pioggia e lo scorrere dei secondi....anch'essi scivolano via portandosi con sè un'infinitesima parte di noi...come le gocce di pioggia....ciao. Doc

    RispondiElimina
  13. *Guglielmo*
    Aaaah non mi parlare di tac guarda :) davvero insopportabile, così tignoso e sempre uguale…così scorrevole…un incubo! Ciao a te

    *lastregadiportobello*
    E io delicatamente ti ringrazio!


    *Yuki*
    Ma và và và và và và và và và và và và và và và và và (az, m’è venuto il tic!)
    :) ti mangerei tanto ti voglio bene!

    *Maurizio*
    Tu….che leggero mi carezzi con le tue parole…

    *biondatinta*
    ……………… và và và và và và và và và và và và và và và và (az, di nuovo il tic!)
    :) e se facessimo una società di mutuo complimento??? Anzi, di reciproca ammirazione! Visto che invece penso che tu sia brava bravissima! :)

    *Mat*
    ……. Aaaaaahhhhhhhhhhhhhhh! :)))))))

    *Marta*
    Sì, davvero troppa, io poi non ci sono proprio abituata, l’unica pioggia che mi piace è quella che si sente ovattata sotto una coperta, un giorno che non si ha nulla da fare, se non sognare…. Una pioggia sconosciuta insomma :). sì, è vero, il sole è arrivato già. E anche tu! Benvenuta Marta

    *Marianna*
    Sei troppo buona Marianna :) grazie, il piacere è senza’altro mio!

    *Doc*
    In questo caso la pioggia ha portate te, qui! E io sono troppo contenta e così ti rispondo solo con un bacio! Ecco :)

    RispondiElimina
  14. E la pioggia cade ancora, in questa notte insonne...
    ...però mi ha portato qui e dentro quella goccia in cui, per un attimo, vorrei cadere anch'io.

    RispondiElimina
  15. tic tic tac
    .
    .
    .
    è tardi, sbrigati
    .
    .
    .
    tic tic tac
    .
    .
    .
    rialzati, non puoi restare lì
    .
    .
    .
    tic tic tac
    .
    .
    .
    mi guardi e non dici niente

    (...)

    ascolto

    (...)

    tic tic tac
    .
    .
    .
    non ci sono più

    (.)

    RispondiElimina
  16. Il rumore del tempo che bussa alla porta. Riporta agli istanti scivolati nel silenzio di notti insonni,persi a sospirar di stelle cadute e mai sognate! Ale

    RispondiElimina
  17. *Morgana*
    (...)
    come la pioggia che stasera
    ho visto cadere sul mare
    e stasera è soltanto una sera del tempo che rinasce
    in eterno ricominciare
    (...)
    (Andrés Sánchez Robayna)

    *naimablu*
    .
    .
    .
    plink

    *Ale!*
    Il rumore vero della vita, il suono del Tempo, stille di mare!
    Aaaaah la mia Ale! :)

    RispondiElimina
  18. Mela e Candela....mi siete mancati :)

    RispondiElimina
  19. Realmente es un poema en caída libre a varios ritmos, muy original, como un suspiro de inspiración. Saludos.

    RispondiElimina
  20. Leo pensieri che cadono, ognuno col suo peso. I tuoi, qui, diventano sempre più attesi. grazie. (poi lo spagnolo, che non conosco, ma ho sempre amato, così, a pelle, letto qui da me...quanto mi piace!!)

    RispondiElimina

nota

I post etichettati col tag "echi" sono ritorni di parole, ripubblicazioni di pensieri posati nel tempo andato in due blog sul portale di Libero (che non ho cancellato nonostante li ritenga finiti). Per ragioni ogni volta diverse ho voglia di sentire l'eco di quel passato, qui.

altrove

Lettori fissi





Cara, amica mia cara,
ciò che riceverai sono oggetti da riempire, come lo è la vita d'altronde. Riempire con le tue scintille di bellezza che assomigliano un po' alle mie - altrimenti perché saremmo amici? continua

infiniti cristalli, brandelli di trasparenze raccolti ai bordi di un'anima fragile, se frugo in me non trovo che questo: frammenti di aria.

passato prossimo

... .. . ..

. . . . .