Qui le più fragili mie foglie, eppure quelle che dureranno più a lungo,
Qui velo e celo i miei pensieri che non mi piace rivelare,
Eppure essi mi rivelano più di ogni altra mia poesia.



Walt Whitman

UnderConstruction



Quando ho mangiato bene mi informo sul destino degli altri.

(pagina CulinAria, che non è una roba porno, ve lo dico:)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

giovedì 3 gennaio 2013

fiori di luce

 .








il
silenzio 
dipinge
fiori
di
luce
nella
notte
e
tutte
le
trasparenze
rimaste
nel
cuore
raccolgono
stelle
ai
bordi
del
cielo


.

Aria



buon 2013


foto: Al Magnus

10 commenti:

  1. la luce dei fiori
    e' illuminata dalla infinita' delle stelle
    e del cielo, che rappresentano l'essenza,
    non solo letterale, del desiderio:
    "arrivare dal cielo, dall'infinito" ...
    come senza fine e' la bellezza
    che fa germogliare quei fiori sempreverdi ...

    :)

    RispondiElimina
  2. Di silenzi nutro i miei sogni perche di essi vivo.
    Maurizio

    RispondiElimina
  3. mi ricorda le notti da bambina.. quelle prima dei compleanni.. che ti batte il cuore e sai che qualcosa di speciale attende il nuovo giorno. Ti abbraccio..

    RispondiElimina
  4. Il silenzio mi attira come una calamita, chissà perché...
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e ai bordi del cuore, chissà se le lascerà cadere o soffierà per farle arrivare agli occhi. ( opto per la seconda eh)
      LaTantrica

      Elimina
  5. Bella come una stella di sicuro piu bella di certo tra i sogni d'infinita bellezza.
    Il mio grazie
    Maurizio

    RispondiElimina
  6. Che voglia di pandistelle che mi hai fatto venire con la tua immagine!
    Ma all'orizzonte, lontano, chi è che fa volare le stelle e libera la luce?

    RispondiElimina
  7. è molto bello quello che scrivi qui
    le stelle mi servirebbero
    proprio adesso
    bellissimo blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chiudi gli occhi.... e le vedrai

      (grazie)

      Elimina

nota

I post etichettati col tag "echi" sono ritorni di parole, ripubblicazioni di pensieri posati nel tempo andato in due blog sul portale di Libero (che non ho cancellato nonostante li ritenga finiti). Per ragioni ogni volta diverse ho voglia di sentire l'eco di quel passato, qui.

altrove

Lettori fissi





Cara, amica mia cara,
ciò che riceverai sono oggetti da riempire, come lo è la vita d'altronde. Riempire con le tue scintille di bellezza che assomigliano un po' alle mie - altrimenti perché saremmo amici? continua

infiniti cristalli, brandelli di trasparenze raccolti ai bordi di un'anima fragile, se frugo in me non trovo che questo: frammenti di aria.

passato prossimo

... .. . ..

. . . . .