Qui le più fragili mie foglie, eppure quelle che dureranno più a lungo,
Qui velo e celo i miei pensieri che non mi piace rivelare,
Eppure essi mi rivelano più di ogni altra mia poesia.



Walt Whitman

UnderConstruction



Quando ho mangiato bene mi informo sul destino degli altri.

(pagina CulinAria, che non è una roba porno, ve lo dico:)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

martedì 31 gennaio 2012

?










il silenzio
dell'insonnia
dilata
il tempo,
lo slabbra,
lo strazia,
lo carica di luci accecanti quando sei al buio,
di bugiarde verità, di vere menzogne.
un silenzio non cercato,
imposto dall'impossibilità di controllare gli eventi
e i pensieri.

non dorme mai il silenzio?

.

Aria

[il mio continua a vegliare, però lascio un sorriso agli amici, ai lettori abituali e a quelli casuali]
foto di Ira Bordo


  16/8/2008 B.S.

19 commenti:

  1. Toccante l'ultimo verso sul silenzio che non dorme mai, quasi che il silenzio fosse un basso continuo che fa da sfondo a qualsiasi nostro chiacchiericcio...

    RispondiElimina
  2. Pare proprio di no,mia cara....
    E' li,in attesa tra le fessure dei rumori,celato negli angoli dei momenti di caos..aspetta pazientemente come ombra compressa dalla luce.Allo svanire di ogni bagliore si riespande e cola come inchiostro sui pensieri.
    Macchia giorni e notti di un nero profondo,dentro cui annega ogni suono ed ogni ricordo.

    RispondiElimina
  3. Il silenzio non so colorare, paventa emozioni che non so controllare ..vince sempre lui e non mi fa barare.. anche se chiudo gli occhi..mi lascia morire.
    Il silenzio ha i capelli della notte e le labbra fredde
    senza sorriso. Il mio silenzio non da mai di piu.

    RispondiElimina
  4. No, il silenzio non dorme mai.
    Sentenzioso e costante "ci parla"...anche nel sonno.
    Un abbbraccio forte.

    RispondiElimina
  5. capisco profondamente ciò che vuoi dire... è quel silenzio che obbliga in un certo senso a sentire, ma andando oltre le parole... ad ascoltare immagini e sensazioni che vengono da dentro e che possono infastidire, spaventare, che a volte si vorrebbero congelare, far attendere fino a sentirsi pronti...
    il silenzio si insinua e a volte fa un rumore spaventoso... ascoltare il silenzio, tollerarlo è una delle cose più difficili, lo è quando si è soli, ma lo è anche quando si è con qualcuno...
    un abbraccio... è sempre bello leggerti...

    RispondiElimina
  6. ecco appunto, ma non dorme mai quel silenzio lì?
    un bacio grande tesoro!
    PS molto più carina questa versione luminosa del blog :)

    RispondiElimina
  7. Un buen poema. Sí, con el silencio de la noche y un poquito de ansiedad los pensamientos de desvirtúan y se exageran, convirtiéndose en una pesadilla estando despierto. Cuando esto sucede procuro escuchar música.

    RispondiElimina
  8. Mi piace leggerti, incidi bellissime emozioni.. grazie per emozionarmi

    RispondiElimina
  9. Proverbio corretto: il silenzio è d'oro , ma non esageriamo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e tu hai ragione, ma io esagero spesso :)

      Elimina
  10. dove sei?manchi tu...sempre nei pensieri.Niki

    RispondiElimina
  11. potrei far addormentare il silenzio ma, volevo dirti che nel mio ultimo post c'è un bacio per te :)

    RispondiElimina
  12. Scusa se mi permetto di commentare,
    Il silenzio è un buon compagno, a volte, troppo invadente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alex, in questo blog vige totale libertà di commento, tranquillo. Non li cerco e non li aspetto, ma quando qualcuno ha voglia di lasciare un pensiero qui per me è sempre un dono. Quindi grazie.
      E sì, è proprio l'invadenza del silenzio che non sopporto. E di notte il silenzio trova sempre poche resistenze.

      Elimina
  13. Grazie, come sempre, per i vostri pensieri.
    Torno, giuro che torno :)
    Un sorriso

    RispondiElimina
  14. Arriva nello spazio tra quando chiudi gli occhi e quando vorresti addormentarti. Raramente culla, spesso irrompe con una forza che di silenzioso non ha proprio nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (questa parte di te bianca e verdesalvia mi piace un zacco)

      Elimina
    2. (e a me piaci tu, qualunque "vestito" indossi, anche i polsi dipinti, ché mi rifiuto di vederli sanguinanti.
      il bianco e il verde salvia piace anche a me, ho bisogno di luce in questo periodo:)
      ricambio il bacio con grande affetto, ragazza mia

      Elimina
  15. non dorme mai il silenzio.. molto bello questo tuo frammento e grazie infinite per generare tanta bellezza

    RispondiElimina

nota

I post etichettati col tag "echi" sono ritorni di parole, ripubblicazioni di pensieri posati nel tempo andato in due blog sul portale di Libero (che non ho cancellato nonostante li ritenga finiti). Per ragioni ogni volta diverse ho voglia di sentire l'eco di quel passato, qui.

altrove

Lettori fissi





Cara, amica mia cara,
ciò che riceverai sono oggetti da riempire, come lo è la vita d'altronde. Riempire con le tue scintille di bellezza che assomigliano un po' alle mie - altrimenti perché saremmo amici? continua

infiniti cristalli, brandelli di trasparenze raccolti ai bordi di un'anima fragile, se frugo in me non trovo che questo: frammenti di aria.

passato prossimo

... .. . ..

. . . . .